Richiamo del Ministero della Salute circa campagna pubblicitaria

OGGETTO: Patrocinio di ANMVI ed ESCCAP alla campagna pubblicitaria
“Fatelo meno, fatelo meglio” .

In relazione all’oggetto, si fa presente che, ai sensi dell’art.4 comma 1, lettera g), del Decreto Ministeriale del 14 giugno 2002, i messaggi pubblicitari non devono contenere raccomandazioni da parte di operatori sanitari e che, in base all’art.5 del medesimo decreto, qualsiasi messaggio pubblicitario deve essere autorizzato dal Ministero della Salute.

I video della campagna in oggetto, non autorizzati dallo Scrivente, visibili anche dal link seguente https://www.youtube.com/channel/UCoRGcArqLTEvzkxRnfppr-A mostrano chiaramente un medico veterinario che raccomanda la consulenza veterinaria con chiaro riferimento alla ditta farmaceutica in oggetto il cui logo compare per tutta la durata del video.
Tutto ciò è configurabile come pubblicità indiretta non consentita (nota ministeriale prot. n. 25028 del 31/10/2016) e già comunicato con nota prot 10783 del 27/04/2017, in una analoga circostanza.
In considerazione che la qualità e la correttezza delle informazioni fornite attraverso i messaggi pubblicitari possono avere gravi implicazioni sulla salute pubblica e che negli spot di cui trattasi, la figura del medico veterinario non assume un ruolo di professionista di sanità pubblica, bensì meramente pubblicitaria ai fini di sponsorizzare una determinata ditta.

Pertanto, anche considerando la reiterazione dell’illecito, si rammenta che lo spot non è rispondente alla normativa vigente per cui è opportuna una riflessione valutativa da parte delle organizzazioni in indirizzo improntata alla cautela e ad una corretta promozione della figura del medico veterinario attraverso campagne informative conformi alla normativa cogente.

Il Direttore dell’Ufficio
(*f.to Angelica Maggio)

COMUNICAZIONE_DGSAF


Scrivi un commento