Posti di lavoro per veterinari

Se un attività “sottrae lavoro a giovani veterinari disoccupati” e “mentre molti veterinari sono in attesa di impiego, c’è chi raddoppia addirittura lo stipendio” non sarebbe argomento di cui chiedere intenzioni anche alla politica?
Possiamo auspicare un dibattito, perchè confrontando i dati della Francia (che ha un territorio ed un sistema zootecnico decisamente maggiori dell’Italia) emergono differenze significative

Atlas démographique scaricabile da www.veterinaire.fr

Questi i dati di pochi anni fa:
Perciò pubblichiamo la lettera del dottor Massimo Barbato, Veterinario Dirigente 1° livello in servizio presso il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Napoli 2 NORD.


Puoi leggere l’intera lettera cliccando qui: segnalazione Professione NA
In tempi di discussione sulla sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale sono spunti importanti.

SIVeLP


Scrivi un commento