Ministero della Salute. Aggiornamento misure per la regolamentazione dell’attività veterinaria.

Tenuto conto del DPCM dell’8 e 9 marzo 2020 e successivo del 11 marzo 2020 il Governo ha emanato ulteriori misure per il contenimento la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

E’ necessario precisare che alle attività veterinarie produttive e zootecniche, individuate come necessarie, si applica la deroga prevista dall’art.1 lettera a) del DPCM dell’8 marzo e successive modifiche.

Le attività di profilassi e di controllo per la prevenzione e diffusione dell’Influenza aviaria e della Peste Suina Africana sono da ritenersi inderogabili

E’ in oltre opportuno sottolineare che gli spostamenti per la cura degli animali d’affezione rientrano nell’ambito della deroga relativi a motivi di salute, in quanto sono da estendersi anche alla sanità animale, in conformità alle disposizioni previste nei DPCM sopra citati.

Scarica l’aggiornamento del DGSAF


Scrivi un commento