Brescia: ancora arresti per traffico di farmaci veterinari

Stroncato a Brescia un vasto traffico di farmaci veterinari illeciti per aziende zootecniche da parte dei NAS e tratto in arresto un bresciano, ex agente di commercio, che operava nel settore. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata disposta, su richiesta del pm Ambrogio Cassiani, dal gip della Procura di Brescia, nell’ambito di una vasta indagine denominata “via lattea”.

L’arresto fa seguito alle operazioni di perquisizioni eseguite ad ottobre 2014 ed a marzo 2015 in aziende commerciali e agricole, che hanno portato alla denuncia di un veterinario e di due agenti di commercio, al sequestro di allevamenti e capi di bestiame.

Di particolare gravità potrebbe essere il rinvenimento di ricettari per prescrizioni medico-veterinarie e timbri di medici veterinari e aziende, oltre a ingenti quantità di prodotti farmaceutici: 1700 confezioni, 10 fusti e 55 Kg di farmaci veterinari ed illegali.


Scrivi un commento